salernitana

Ennesimo pareggio per la Salernitana che all’Arechi contro l’Ascoli non riesce ad andare oltre un deludente 0-0. I granata steccano ancora dinanzi al proprio pubblico, collezionando il sesto pareggio nelle prime otto partite di campionato. Un risultato accolto con amarezza dagli oltre 8mila tifosi presenti sugli spalti che hanno salutato con i fischi l’uscita dal campo della squadra.

Una gara dai due volti e caratterizzata da un inizio arrembante dei padroni di casa: Rodriguez e Bocalon trovano il gol ma, in entrambe le circostanze, vengono fermati per posizione di fuorigioco. I due attaccanti granata dialogano bene nello stretto e al 10’ mandano in porta Sprocati ma l’ex Pro Vercelli calcia alto.

I bianconeri di Maresca rinunciano praticamente a giocare, lasciando alla squadra di casa piena iniziativa. Alla prima occasione, però, sono proprio i marchigiani ad avere l’occasione per sbloccare il match: Zito respinge con la mano una conclusione di Lores Varela, l’arbitro se ne accorge e concede il penalty. Dal dischetto, però, Rosetti si fa ipnotizzare da Adamonis che bagna con una grande prestazione l’esordio in campionato con la maglia granata.

La Salernitana, scampato il pericolo, continua a soffrire e sul finire della prima frazione di gioco (45’) rischia di capitolare: Mogos serve al centro Rosetti, la palla arriva ad Addae che in spaccata conclude di poco a lato.

Nella ripresa la musica non cambia: la Salernitana parte meglio e riesce a rendersi pericolosa con Bocalon ma l’ex attaccante dell’Alessandria è poco lucido sotto porta. Al 20’ è ancora il fuorigioco a fermare i granata: Sprocati pesca in area Rodriguez, lo spagnolo incrocia alla perfezione ma è tutto inutile. Bollini lancia nella mischia Ciccerelli che dà maggiore vivacità alla manovra del cavalluccio marino senza, però, riuscire a finalizzare.

Le due squadre, con il passare dei minuti, si allungano e le occasioni per sbloccare il punteggio fioccano da una parte e dall’altra con i portieri che diventano protagonisti. Adamonis (23’) salva su punizione di Buzzegoli, Lanni respinge una conclusione a giro di Sprocati (34’) destinata all’angolino basso. Ma la chance migliore capita sui piedi di Baldini (37’) che da ottima posizione manca clamorosamente il gol che avrebbe regalato i tre punti all’Ascoli.

 

SALERNITANA-ASCOLI 0-0

SALERNITANA (3-4-1-2): Adamonis, Mantovani, Schiavi, Vitale; Di Roberto (10’ st Ricci), Odjer, Minala, Zito (42’ st Alex); Sprocati; Bocalon (24’ st Cicerelli), Rodriguez

A disp.: Iliadis, Signorelli, Rosina, Della Rocca, Rizzo, Kadi, Asmah, Rossi, Capasso. All.: Bollini

ASCOLI (4-3-3): Lanni, Padella, Mogos, Gigliotti, Pinto; Carpani (23’ st D’Urso), Buzzegoli, Addae; Baldini, Rosseti (37′ st Santini), Lores Varela (41’ st Cinaglia)

A disp.: Venditti, Ragni, De Santis, De Feo, Parlati, Castellano, Florio, Clemenza, Mignanelli. All.: Fiorin

ARBITRO: Pillitteri di Palermo – assistenti: De Troia e Raspollini – quarto uomo: Martinelli

NOTE. Spettatori 8360 di cui 3500 abbonati. Al 26’ Adamonis para un rigore a Rosseti (A). Ammoniti: Zito (S), Vitale (S), Di Roberto (S), Buzzegoli (A), Addae (A), Ricci (S). Angoli: 8-4. Recupero: 1’ pt-3’st

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *