rapina sgominata la gang

L’obiettivo era mettere a segno la “rapina del secolo”. Un piano a cui stava lavorando la banda che è stata sgominata nell’ambito dell’operazione “Last Day(clicca qui per leggere l’articolo). I banditi, armati di Ak-47 e jammer, avrebbero voluto assaltare un portavalori “carro armato” in Germania, contenente milioni di euro. Ma il colpo è stato sventato dalle forze dell’ordine che sono riuscite ad assicurare alla giustizia i malviventi. L’inchiesta della Procura di Nocera Inferiore ha visto impegnate le Squadre Mobili delle Questure di Foggia e Salerno, coordinate dal Servizio Centrale Operativo. Gli agenti hanno eseguito nove arresti in carcere, otto ai domiciliari e due obblighi di firma. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati stamane in Prefettura a Salerno.

La gang era composta da personaggi di Cerignola, Foggia, del Napoletano e dell’Agro Nocerino Sarnese. L’indagine ha preso il via dopo la rapina al portavalori avvenuta sul raccordo autostradale Salerno-Avellino (all’altezza di Fisciano) nello scorso mese di febbraio. Altri colpi sarebbero stati realizzati a Solofra, Foggia e agli scavi di Pompei. Ma la “rapina del secolo” era stata programmata in Germania, prima che le forze dell’ordine consegnassero alla giustizia i componenti della gang.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *