Armati di pistola fermavano automobilisti e s’impossessavano dei loro veicoli. Episodi per cui sono finiti ai domiciliari tre persone, tutte residenti a Cava de’ Tirreni e già note alle forze dell’ordine. Stamane i carabinieri della locale tenenza hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare personale emessa dal gip del Tribunale di Nocera Inferiore nei confronti dei tre soggetti, ritenuti responsabili di concorso in rapina.

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore e condotte dai militari cavesi, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei tre in merito ad altrettanti episodi di rapine. In particolare, gli accertamenti degli uomini dell’Arma hanno consentito di scoprire che in data 23 settembre 2017 i tre, a volto coperto ed armati di pistola, avevano fermato un automobilista nei pressi della stazione ferroviaria di Cava e si erano impossessati del suo autoveicolo Mercedes Classe A. Il 24 settembre poi, con il medesimo modus operandi, avevano messo a segno altri due colpi, uno a Salerno dove si erano impossessati di una Citroen C1 a bordo della quale viaggiavano due giovani donne, e un altro nuovamente a Cava de’ Tirreni dove avevano tentato di rapinare una Toyota Yaris, ma grazie alla pronta reazione della conducente erano riusciti ad asportare soltanto una borsa riposta sul sedile anteriore. Espletate le formalità di rito, gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni di residenza.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *