Continua la rubrica “I Fantaconsigli“. Attraverso le nostre pagine, proveremo a consigliarvi e a farvi sbaragliare la concorrenza nel magico mondo del Fantacalcio. Un’analisi che va partita per partita, sottolineando i calciatori sui quali puntare e chi invece tenere in panchina.

JUVENTUS-LAZIO

La rincorsa al primo posto per la Juve parte dalla Lazio. Allegri si affiderà ai big ed il consiglio è di schierarli tutti. Soprattutto Higuain, l’argentino infatti sfida la sua vittima preferita. Sì a Mandzukic e Dybala, più Douglas Costa di Cuadrado. Chance importante per Khedira mentre Matuidi è certezza. Per la Lazio la missione è proibitiva ma non impossibile: Immobile potrebbe soffrire, occhio al “magic moment” di Luis Alberto. Da evitare le fasce e i difensori, sarà una giornata molto dura.

ROMA-NAPOLI

I giallorossi vogliono restare ancorati alla corsa Scudetto. Da schierare Dzeko, a riposo in Nazionale, così come Perotti che col Napoli si accende. Fiducia in Nainggolan e Pellegrini, in difesa più Manolas di Fazio così come Bruno Peres che Kolarov. Nel Napoli la certezza è sempre l’attacco: il trio magico va schierato sempre mentre in mezzo al campo occhio a Allan, è in grande forma. In difesa qualche riserva su Hysaj e Albiol, meglio Koulibaly e Ghoulam.

FIORENTINA-UDINESE

La Viola non può più sbagliare. Pioli non cambia e spera tanto in Simeone. Attenzione a Thereau: è l’ex di giornata ed ha il veleno nella coda. Chiesa è intoccabile, può portare bonus Veretout. Nell’Udinese si possono rischiare Lasagna e Maxi Lopez che con la Sampdoria hanno ben figurato. Sì a prescindere a De Paul e Jankto, qualche riserva sulla difesa anche se il rientrante Widmer può centrare la prima sufficienza di stagione. La scommessa? Eysseric.

BOLOGNA-SPAL

Partita delicata al “Dall’Ara”. Donadoni ha in mente una squadra ultraoffensiva per azzannare l’organizzazione difensiva spallina. Ecco perchè il quartetto Palacio-Verdi-Di Francesco-Destro è da schierare. Ognuno può portare bonus pesanti, soprattutto Destro all’autentica prova del nove. Sì a Taider, qualche riserva su Masina che può soffrire il frizzante Lazzari. Nella Spal pesante l’assenza di Borriello, Paloschi dopo il gol col Crotone è una suggestione da prendere con le pinze. Chi può confermasse il centrocampo estense: Schiattarella-Viviani-Mora sono trio da 6 sicuro più bonus pesantissimi.

CAGLIARI-GENOA

Sfida fra panchine traballanti. Rastelli ha la rosa pressocchè al completo (manca solo Cossu) e spera nel primo gol di Pavoletti: schieratelo. Certezze Joao Pedro e Barella, sì a Farias e Ionita. Meglio evitare la difesa e Cragno, il Genoa è squadra pazza. Lo sa bene Juric che si affiderà a Galabinov, Ricci e Taarabt (dei tre il migliore). In mezzo al campo le certezze sono Laxalt e Miguel Veloso. La scommessa: Bertolacci.

CROTONE-TORINO

I pitagorici vogliono continuare la proprio striscia positiva. Nicola è ancora con il dubbio attacco (Budimir e Nalini non sono sicuri del posto). Ecco perchè consigliamo i “sicuri” Rohden e Stoian, assist-man e goleador. Nel Torino la scommessa è Niang: sostituirà Belotti nel ruolo di prima punta  e vuole bissare il gol col Verona. Obbligatorio schierare Ljaic e Iago Falque, sì a Baselli e a Sirigu (può uscire indenne).

SAMPDORIA-ATALANTA

Giampaolo vuole riscattare il pesante k.o. di Udine ma ha il dubbio Zapata. Il consiglio è di schierare il colombiano così come Quagliarella. Fiducia in Ramirez, così come in Praet. In difesa sì a Silvestre e Strinic (rigenerato dalla pausa del campionato), qualche riserva su Verre, Ferrari e soprattutto Puggioni. Gasperini ha il dilemma Gomez: il Papu però stringerà i denti e giocherà anche al “Marassi”. Qualche perplessità su Petagna, meglio puntare sulla dinamicità di Freuler e Cristante. Da confermare sia Spinazzola che la difesa, nonostante Zapata-Quagliarella può ben figurare.

SASSUOLO-CHIEVO

Problemi d’infortuni e dubbi tattici: per il Sassuolo di Bucchi il Chievo è l’esame verità. L’ex Perugia si affiderà a Berardi, mentre occhio a Politano che in caso di 4-3-3 può diventare titolare. Più Missiroli che Sensi, Acerbi in queste partite può essere decisivo. Nel Chievo sapete già: Birsa e Castro sono da schierare sempre. Occhio a Inglese, sa essere decisivo in queste partite.

INTER-MILAN

Morali contrapposti nel match-clou di giornata. Spalletti ha bisogno di Icardi, rimasto a guardare Messi illuminare la sua Argentina: per noi è sempre sì. Fiducia in Candreva (rigenerato dalla nazionale) e Perisic, il centrocampo può soffrire la densità rossonera. In difesa più Skriniar di Miranda, meglio evitare D’Ambrosio e Dalbert. Nel Milan Andrè Silva è alla prova verità: il consiglio è di virare su altri attaccanti. Schierate Suso e Bonaventura, sanno come esaltarsi nei derby. La corsa di Kessiè può spezzare la partita, in difesa Bonucci è atteso ad una prova da leader: lui o nessuno.

VERONA-BENEVENTO

Scontro tra pericolanti: Pecchia si gioca tutto e punta su Pazzini e Cerci: i due devono trascinare gli scaligeri. Sì a Bessa e Romulo, meglio evitare una difesa a corto di uomini. Nel Benevento poche idee: Cataldi e Memushaj possono tenere il confronto, Iemmello ha bisogno di fiducia. Meglio guardare altrove.

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *