di SABATO ROMEO

Un parapiglia finale evitabile. Troppa la gioia in casa Salernitana per la rimonta completata, tanta la delusione in casa Avellino per la sconfitta. L’esultanza di Minala la goccia che ha fatto traboccare il vaso, facendo scatenare la rabbia di Castaldo e compagni al triplice fischio finale.

Tutti contro Minala

Il camerunense viene dapprima accerchiato, poi colpito anche da Migliorini lasciando sul viso un sorriso ironico che fa imbestialire anche i componenti delle panchine. A scendere in campo ci pensa il ds Fabiani che tira via il centrocampista dalla calca, proprio sotto gli occhi di un adirato Raffaele Biancolino, anch’egli in campo per affrontare a muso duro Minala. Tutto rientrato dopo attimi di tensione, nonostante il lancio di qualche oggetto verso la truppa granata al rientro negli spogliatoi. La Salernitana vince, l’Avellino schiuma rabbia.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *