Droga per Salerno, i Picentini e la Piana del Sele: finiscono a processo 55 persone. Ma ci sono anche 4 patteggiamenti e un’assoluzione.

Il blitz “Italo” di Carabinieri e Procura Antimafia è finito davanti al Gup del Tribunale di Salerno: non luogo a procedere per uno degli indagati, 4 “pene concordate” e tutti gli altri rinviati a giudizio davanti ai giudici della Seconda sezione penale dal prossimo 27 novembre.

Tra tutti gli accusati di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti (erano oltre 100 in origine), 36 hanno scelto di essere giudicate con il rito abbreviato. Le indagini dell’Antimafia e dei Carabinieri della Compagnia di Battipaglia, guidata dal maggiore Erich Fasolino, hanno ricostruito tutti gli affari delle quattro gang che si dedicavano alle rapine per finanziare le attività di spaccio e hanno svelato la presenza di una rete di spaccio che aveva più ramificazioni per coprire il mercato della provincia salernitana. I gruppi erano solidali fra loro ed erano attivi da Pontecagnano a Bellizzi e Giffoni, ma anche nella zona orientale dì Salerno e nella Piana del Sele.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *