di SABATO ROMEO

Un momento “no” difficile da superare. Mentre la Salernitana gonfia il petto e torna a sorridere dopo l’impresa di Avellino, in casa Frosinone l’umore è tutt’altro che alle stelle. Le quattro partite senza vittoria hanno aizzato le critiche contro il tecnico Moreno Longo, costretto a fare da parafulmine nell’incontro con la stampa svolto questa mattina. “Accettiamo volentieri le tante critiche che ci stanno piovendo addosso – ha esordito Longo – Fa rabbia perchè i ragazzi stanno dando l’anima, senza mai mancare sotto l’aspetto dell’impegno e della dedizione. L’unica ricetta che conosco per risollevarci e rimboccarci le maniche e continuare a lavorare. L’errore più grande da non fare? Farsi male da soli. Criticate me e non la squadra, se volete”.

Trasferta difficile

Ambiente surriscaldato dalle stoccate di Longo, che poi volge lo sguardo alla delicata trasferta di Salerno. “La Salernitana ha avuto una botta d’autostima importante ma noi non cambieremo il nostro modo di affrontare il match. Avremo rispetto per una squadra di valore su un campo difficile e scenderemo in campo con carattere e personalità. Bloccare Sprocati? Sarà più importante capire con quale modulo Bollini schiererà la sua squadra: già quest’anno ha dimostrato di variare più volte modulo passando dalla difesa a 3 a quella a 4“. Infine una battuta su Citro, attaccante originario di Fisciano e alle prese con una partenza difficile: “In queste gare darà il suo contributo, inizia a stare bene, si allena da due settimane con la squadra e vedremo anche lui nella formazione o titolare o a gara in corso”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *