di SABATO ROMEO

Un debutto agrodolce. La “prima” di Franco Signorelli con la Salernitana coincide con un pari che lascia qualche rimpianto di troppo. L’ex Empoli si è disimpegnato nel ruolo lasciato vacante da Minala, con una prestazione per nulla esaltante. “Posso fare di più, sono soddisfatto della prestazione odierna ma so che per conquistare il posto devo ancora maturare“. L’autocritica del mediano venezuelano, prima di analizzare la partita. “Abbiamo fatto la partita contro un avversario importante. Gli episodi non ci sono stati favorevoli dopo il gol. Ci è mancata un po’ di circolazione palla nella ripresa che non ci ha permesso di spingere per trovare il raddoppio“.

Il Ricci pensiero

Fa eco al compagno Matteo Ricci, collega di reparto. “Ci siamo trovati in vantaggio dopo un primo tempo difficile. Il loro gol in confusione ci ha tagliato le gambe proprio quando pensavamo di averla già vinto“. E ora testa a Novara: “Cerco di migliorarmi sempre e di farmi trovare pronto per portare la Salernitana in alto“.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *