Bollini pre-Venezia

di SABATO ROMEO

Tre squilli per cancellare la delusione chiamata Frosinone e ripresentarsi in zona playoff. Passa a Novara la Salernitana e lo fa anche grazie al turnover massiccio voluto da Alberto Bollini. E le mosse a sorpresa (Gatto su tutte) sono risultate decisive. “Abbiamo messo in piedi una prestazione di carattere e personalità – ha raccontato Bollini – Portiamo a casa una vittoria su un campo non facile e contro un avversario reduce da tre vittorie consecutive. Siamo stati bravi a portarci in vantaggio dopo aver approcciato bene la gara. Dopo il pari ci siamo disuniti ma nell’intervallo ho richiamato la squadra all’ordine e nel secondo tempo siamo stati perfetti. Gustiamoci questa vittoria importante che fa salire a quota otto la nostra serie positiva e che allo stesso tempo non deve farci montare la testa“. E il finale col fiatone Bollini lo giustifica con i muscoli affaticati dei suoi. “Gatto mi ha chiesto il cambio, Sprocati non era al meglio per un problema al polpaccio ed Alex ha accusato la fatica. Il mio tirare i remi in barca è stato proprio per evitare un finale sofferto“.

Sogno playoff

Una vittoria che porta la Salernitana in zona playoff sulle ali dell’entusiasmo proprio quando alle porte c’è la sfida con la capolista Empoli. “Siamo a 16 punti ma dobbiamo continuare su questa strada e pensare solo a noi senza nessun capogiro – ha ammesso Bollini –  La concorrenza è agguerrita ma noi daremo il massimo per continuare a raccogliere quanto più possibile dimenticando le occasioni fallite in passato“. Infine la chiusura su Kiyine, reo di aver perso un pallone banale in occasione del 2-3. “E’ vero che si è giovani ma certe errori sono da evitare sempre. Mi farò sentire in allenamento“.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *