novara salernitana

La Salernitana espugna 3-2 Novara e vola in zona play-off, a quattro punti dalla capolista Empoli (prossima avversaria dei granata). Al “Piola” le scelte di Bollini si rivelano azzeccate e il tridente si rende protagonista di una partenza super. Gatto e Sprocati quando si accendono mandano in tilt la difesa dei piemontesi, Rossi svaria su tutto il fronte, consentendo ai due esterni di arrivare alla conclusione. Un capolavoro tattico che sorprende i padroni di casa, incapaci di ostacolare le folate offensive della Salernitana, capace di concludere cinque volte nei primi 15’ verso la porta di Montipò. L’occasione migliore capita al 9’ sui piedi di Sprocati ma l’ex Pro Vercelli, dall’altezza del dischetto del rigore, spara alto una ribattuta del portiere su tiro di Rossi. Un errore grave per l’esterno granata che, tuttavia, saprà farsi perdonare con gli interessi. Al 17’ è proprio dà una triangolazione Gatto-Sprocati-Gatto che l’ex Ascoli trova il gol del vantaggio.

La rete sembra appagare i granata che, clamorosamente, lasciano il campo al Novara, consentendo ai padroni di casa di venir fuori dal guscio. Prima Calderoni (27’) su punizione di Ronaldo fa tremare la traversa della porta difesa da Radunovic. Poi Sciaudone (30’) sfiora il pari con un bolide dal limite dell’area. E, infine, Da Cruz trova l’1-1 sugli sviluppi di un calcio d’angolo, approfittando di un’incomprensione tra Vitale e Radunovic.

Proprio come accaduto per la Salernitana, però, dopo il gol il Novara si siede e lascia il campo ai granata che, nella ripresa partono a mille, piazzando un doppio colpo da ko nei primi 15’. Pronti-via e la squadra di Bollini, dopo sessanta secondi, sfiora il vantaggio con Gatto che, servito da Alex, costringe Montipò al miracolo.

Il gol è nell’aria è arriva al 12’: Gatto recupera palla sulla corsia di destra e serve al centro l’accorrente Sprocati che di potenza buca la porta dei piemontesi. Il gol manda in estasi la Salernitana che, sei minuti dopo, trova il tris: Rossi va via a Calderoli di prepotenza e serve l’ex Pro Vercelli che, dopo la prima respinta di un difensore piemontese, ribadisce in rete il gol dell’1-3.

I due ceffoni scuotono i padroni di casa che, pur mettendoci impegno, riescono a rendersi pericolosi con una conclusione di Calderoni (35’) che sbatte sul palo alla sinistra di Radunovic. Poi all’ultimo respiro Di Mariano trova il gol del 2-3 ma non c’è tempo per tentare la remuntada. La notte del Piola è granata.

NOVARA-SALERNITANA 2-3 (clicca qui per leggere le pagelle)

NOVARA (3-5-2): Montipò; Golubovic, Mantovani A., Chiosa (25’ st Dickmann); Di Mariano, Moscati, Ronaldo (32’ st Schiavi), Sciaudone, Calderoni; Da Cruz, Macheda (22’ st Chajia). A disp. Farelli, Benedettini, Troest, Del Fabro, Casarini, Orlandi. All.: Corini.

SALERNITANA (3-4-3): Radunovic; Mantovani, Bernardini, Vitale; Pucino, Minala, Ricci, Alex (37’ st Kiyine); Sprocati (29’ st Rosina), Rossi, Gatto (25’ st Odjer). A disp.: Adamonis, Iliadis, Asmah, Rizzo, Della Rocca, Signorelli, Cicerelli, Kadi, Bocalon. All.: Bollini

ARBITRO: Ghersini di Genova

Assistenti: Rossi e Cipressa – IV uomo: Schirru

Reti: 17’ pt Gatto (S), Da Cruz (N), 12’ st, 18’ st Sprocati (S), 48’ st Di Mariano (N)

Note. Spettatori 3729 di cui 300 da Salerno. Ammoniti: Vitale (S), Minala (S). Angoli: 3-4. Recupero:0’ pt – 4’ st

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *