Di NICOLA LANZILLI

È un Bari double face. La squadra allenata da Fabio Grosso attualmente occupa la quinta posizione in classifica con il primato nel mirino, distante soltanto 2 punti. Ma non è tutto oro ciò che luccica. È sorprendete, infatti, la disparità di rendimento dei galletti tra casa e trasferta. Tra le mura amiche i biancorossi sono un rullo compressore, non a caso con 6 vittorie e una sola sconfitta detengono il miglior rendimento interno della categoria. Lontano da casa, però, i pugliesi sembrano spaesati e lontani parenti dei ragazzi che scendono in campo al San Nicola. Nelle 5 gare esterne parlare di punti conquistati è già di per se un errore, essendo soltanto 1 quello ottenuto finora. Frutto del pareggio per 2 a 2 conquistato in casa della Pro Vercelli. Poi soltanto sconfitte. Un triste primato da condividere con lo Spezia, formazione che, però, ha disputato una gara in più rispetto ai biancorossi. Altra statistica negativa che accompagna il cammino esterno del Bari è quella riguardante le reti subite. Tranne che nella sfida persa 1 a 0 a La Spezia, in tutti gli altri incontri i galletti hanno incassato almeno 2 gol, 3 nel caso dei match disputati contro Empoli e Frosinone. Ma il dato più rappresentativo è quello relativo alla situazione di svantaggio nella quale puntualmente si ritrova la squadra di Grosso. La quale si è sempre ritrovata sotto 1 a 0 in tutte le trasferte affrontate. Segno che palesa una evidente difficoltà nell’approcciare le gare senza il sostegno del pubblico amico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *