“Questo non è un semplice gemellaggio di tifoserie, questo è un gemellaggio di popoli”. L’urlo forte arriva all’esterno del settore Distinti dell’Arechi, dove i tifosi di Salernitana e Bari s’incontrano uniti da un solo coro: “Biancorosso e granata, Bari e Salerno alè”. Abbracci, applausi e lo scambio di cori ad evidenziare un rapporto consolidatosi nel tempo ed ormai indissolubile. “Vale il bene ultras non i punti in campo e qualche like su Facebook” le stoccate alle polemiche scoppiate sui social in virtù delle classifiche che permettono di sognare. Novanta minuti da avversari, una vita da alleati: Salerno e Bari si stringono ancora una volta più forti di prima, dopo trentaquattro anni di gemellaggio.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *