Un gesto eloquente e significativo. Due anni fa con un passetto di cumbia Andres Tello sotto la Curva Sud Siberiano in un Salernitana-Cagliari fece esplodere il finimondo. Un balletto in quella gara disputata la vigilia di Natale che fece imbestialire pubblico ma anche i calciatori, con le espulsioni di Rossi e Sciaudone. Quasi due anni dopo Tello è ritornato all’Arechi ma al triplice fischio finale non ha danzato, anzi. Ha preso un pallone in mezzo al campo e lo ha regalato ai tifosi nei settori “Distinti” chiedendo scusa ai tifosi. Gli applausi si sono elevati scroscianti, così come sotto la Curva Sud. Gesto ripetuto, con pantaloncino tirato ad un tifoso in Tribuna prima di rientrare negli spogliatoi.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *