Soffre ma vince. Tre punti fondamentali per la Salernitana Under 15 del tecnico Ernesto De Santis, che in un match ricco di emozioni disputato al campo “Volpe” supera i pari età del Frosinone col punteggio di 3-2. Nella prima frazione, gara equilibrata coi granatini che trovano il vantaggio al 6′ con Fresa, abile a concludere sotto porta una bellissima azione sviluppatasi da sinistra. Passano tre minuti e l’attaccante gialloblu Piacentini pareggia i conti. Al 14′, mister De Santis è costretto ad operare il primo cambio: Cianciulli rimedia un violento colpo all’emitorace destro e resta dolorante a terra. Nonostante l’ingresso dello staff sanitario dei granatini, il “Cholo” con la maglia numero 8 è costretto ad abbandonare il campo in barella e viene trasportato in ospedale (sospetto trauma intercostale per lui) lasciando il posto a Dommarco. La Salernitana lotta su ogni pallone e mostra un buon fraseggio, provando ad impensierire l’attenta retroguardia ciociara. Al secondo minuto di recupero concesso dal signor Guarnieri della sezione di Battipaglia, i granatini segnano ancora: errore madornale del portiere ospite Brunetti, che valuta male i tempi dell’uscita e lascia la sfera sui piedi di Citarella, che a porta vuota deve soltanto insaccare. In avvio di ripresa, i granatini trovano subito il gol del 3-1: Imperiale s’inventa un eurogol su punizione, disegnando col mancino una traiettoria che non lascia scampo a Brunetti. Proprio quando la Salernitana incrementa il vantaggio e sembra padrona assoluta del campo, il Frosinone viene fuori. I gialloblu laziali guidati da Lorenzo Carinci spingono forte sull’acceleratore per provare a raddrizzare il match e al 7′ accorciano le distanze: calcio di punizione dalla metà campo, Piacentini svetta a centro area e con un preciso colpo di testa sigla il gol del 3-2.  Dopo la rete dei ciociari, è quasi un monologo gialloblu: l’estremo difensore Galante, rientrato in campo nel secondo tempo con un berretto con visiera per evitare i raggi del sole negli occhi, è protagonista assoluto di questa fase del match con diversi interventi decisivi. Prima Di Monaco e poi il solito Piacentini provano a trovare il pari ma il portiere granatino è attento e va in presa sicura sul pallone. Al 20′ ci prova pure il capitano ciociaro Bracaglia, che fa valere i propri centimetri in area di rigore ma spedisce la sfera a lato. La Salernitana soffre e prova a ripartire in contropiede: De Stefano s’invola sulla corsia mancina e mette un buon cross al centro dove il subentrato Salerno impatta di testa non trovando però lo specchio della porta. Gli ospiti non mollano e schiacciano nella propria metà campo i granatini, che con grande sacrificio si difendono dagli attacchi gialloblu senza sbavature e alla fine possono far festa. Tre punti e sorpasso in classifica proprio ai danni dei ciociari, che pur avendo disputato una buona gara si sono arresi alla tenacia dei “ragazzi terribili” di De Santis, attesi domenica dall’importante derby in trasferta contro il Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *