alex salernitana

«Non ho scelto Lotito perché è anche presidente della Lazio, ho scelto la Salernitana perché è la piazza più bella della serie B». Con un brillante italiano e una parlantina loquace, Alex a Radio Bussola 24 racconta il suo colpo di fulmine con la maglia granata. Ospite della trasmissione “Gli Sportaccioni”, condotta da Alfonso Maria Avagliano e Mauro Mazzarella, l’esterno portoghese ha dispensato aneddoti e curiosità sulla sua avventura a Salerno. «È una città bellissima, piccola ma dove c’è tutto. Non appena ho saputo di poter venire a giocare qui ho cercato i video su Youtube, ho visto i tifosi e ho pensato “Questa è serie B, figuriamoci cosa accadrebbe in serie A”. Poi ho parlato con il mio amico Mario Rui, con il quale siamo come fratelli da dieci anni. Lui conosce bene Ronaldo e anche lui è stato deciso nel farmi accettare l’offerta», ha detto Alex in diretta. Infine qualche considerazione tattica: «Sono un esterno, mi piace giocare a destra per poi calciare con il sinistro in porta ma anche sulla fascia mancina come sto facendo adesso va benissimo. Pur di stare in campo farei anche il portiere. Il calcio è strano, ho giocato più partite in questa settimana che nei primi mesi di permanenza a Salerno. Questo perché siamo un grande gruppo in cui non c’è un calciatore scarso».

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *