Ci vuole un rigore (dubbio) di Cerri al 75′ per riprendere l’Avellino. Il Perugia targato Breda non riesce a trovare la vittoria, ma si deve accontentare al Curi del secondo pareggio consecutivo dopo l’avvento del tecnico salernitano sulla panchina degli umbri.

A passare in vantaggio sono però gli uomini di Novellino, con l’ex del match Ardemagni, che al 42′ del primo tempo porta avanti i suoi. Nella ripresa sono i padroni di casa a fare la partita, prendendo d’assalto l’area di rigore avversaria, trovando però il pari solo grazie a un penalty concesso al 75′ e trasformato dall’attaccante di proprietà della Juve. Finisce 1-1, il Perugia stacca la zona play out, l’Avellino fallisce l’aggancio alla zona playoff.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *