Festa Salernitana

di STEFANO MASUCCI

Chiamatela anche cooperativa del gol. Senza un uomo simbolo, questa Salernitana sa di avere nella forza del gruppo il suo bomber. Ché non c’è una prima donna, come spesso capitato nel corso della gestione Lotito-Mezzaroma, e la rete è questioni di tanti per la truppa di Alberto Bollini. Ben otto, infatti, sono i diversi marcatori andati in gol fino ad ora, nove se si conta la coppa Italia. Sprocati, Bocalon, Rossi, Rodriguez, Gatto, Vitale, Schiavi, Minala, Zito, la lunga lista dei calciatori che hanno timbrato il cartellino in questo primo scorcio di campionato. Una novità assoluta per la società del cavalluccio marino che, nelle precedenti annate sotto la gestione Lotito-Mezzaroma, aveva avuto sempre un bomber capace di trascinare la squadra a suon di gol: da Biancolino a Ginestra, da Guazzo a Calil, passando per Coda. Ma la via della rete raramente è stata percorsa con così tanta continuità da protagonisti diversi.

Merito soprattutto di Alberto Bollini, abile a plasmare la sua creatura lavorando soprattutto sulle palle inattive, vero punto di forza della squadra. Se nel momento di appannamento di Bocalon è toccato a Rodriguez salire in cattedra, l’infortunio dello spagnolo ha favorito il rilancio dell’ex Alessandria e l’esplosione del baby Rossi. Insomma tutti utili e nessuno indispensabile, questo il motto del trainer granata, che pretende tanto anche dagli inserimenti dei suoi centrocampisti in zona gol (basti pensare ai tre centri di Joseph Minala). Nessuno stacca gli altri, c’è anzi una continua fuga e controfuga in cima alla classifica dei cannonieri che fa solo bene alla Salernitana, in motivazione e risultati. Per ora c’è Sprocati in testa con 5 reti, seguito dalle 4 di Bocalon e dalle 3 di Rodriguez, mentre a quota 2 ci sono Rossi, Vitale, Schiavi e Minala, seguiti da Gatto. Nell’attesa che anche qualcun altro si iscriva alla cooperativa del gol, magari già in quel di Cesena.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *