teatro

Massimo Dapporto porta in scena a Salerno il suo “Un borghese piccolo piccolo”. L’attore, infatti, domani e dopodomani (11 e 12 novembre) sarà in scena al Teatro delle Arti di Salerno, dove darà vita allo spettacolo tratto dall’omonimo libro di Vincenzo Cerami reso a sua volta un classico dall’anche esso omonimo film di Mario Monicelli con Alberto Sordi protagonista.

Lo spettacolo di Dapporto fa parte della rassegna “Cinema è teatro” ideata e condotta dal Direttore artistico del Teatro delle Arti nonché patron del Premio Charlot, Claudio Tortora e che figura come una serie di incontri con i protagonisti del grande cinema e teatro i quali, prima di salire in scena, dialogano con il pubblico. Lo stesso Dapporto, infatti, a partire dalle 17 incontrerà spettatori, fans, studiosi e appassionati per parlar loro del significato dello spettacolo, su chi era il “Borghese piccolo piccolo” e sulla fortuna che al tempo ebbe il film.

«Il Borghese piccolo piccolo – dichiara Stefano Pignataro – è un caposaldo del nostro cinema, non per nulla selezionato tra i 100 film italiani da salvare. Il genio di Cerami ed il talento di Sordi-Monicelli, rendono questo film unico, significativo per il suo significato storico; la commedia all’italiana muta nel suo compito di far divertire e diviene tragica: molti critici ritengono che il Borghese ne rappresenti addirittura la fine».

Insieme con Dapporto, prenderanno parte all’incontro Stefano Pignataro, presidente Consiglio studenti Dipsum-Unisa (Gruppo Futura) e Alberto Granese, dell’Università degli studi di  Salerno. 

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *