Weekend ricco di derby per le formazioni del settore giovanile granata. Nella settimana in cui il campionato Primavera osserva un turno di riposo per la sosta delle Nazionali, gli altri babies granata sono attesi da tre importanti sfide contro altre compagini campane. Domani mattina, aprirà il programma l’attesissimo derby Under 15 tra i granatini di Ernesto De Santis ed il Napoli, alle ore 11 al campo sportivo di Sant’Antimo. Gli azzurrini, che guidano la classifica del torneo Under 15 e sono ancora imbattuti in questa stagione, ospiteranno una Salernitana che nelle ultime settimane ha conquistato punti importanti, lasciando anche intravedere buone trame di gioco. Un test certamente probante per i granatini di De Santis, che dopo il tonfo di un mese fa a Terni hanno ottenuto tre vittorie di fila contro Perugia, Crotone e Frosinone, e vogliono continuare ad allungare la striscia positiva.
Attesa dal derby in trasferta contro la capolista Napoli (fischio d’inizio ore 15, a Sant’Antimo) pure la Salernitana Under 16 guidata dal mister Mario Landi. Anche nella categoria Under 16, infatti, i partenopei guidano la classifica e sono finora imbattuti. Dodici punti separano la Salernitana dal Napoli ma i numeri dei babies azzurri fanno davvero paura: in 8 gare disputate, essi hanno ottenuto 7 vittorie ed un pareggio, realizzando ben 30 gol e subendone soltanto 5. Numeri eloquenti, che significano miglior attacco e miglior difesa di tutto il girone C. Un cliente scomodo, dunque, per i granatini di Landi, che sperano di dar seguito al successo interno di domenica scorsa sul Frosinone per risollevare una classifica che stenta a decollare.
In contemporanea con l’Under 16, giocherà anche l’Under 17 di Emanuele Ferraro, impegnata al “Figliolia” di Baronissi contro l’Avellino. I granatini guidati dal trainer siciliano sono reduci dalla sconfitta in Ciociaria e vogliono provare a conquistare punti sul terreno di gioco casalingo, dove in questi mesi spesso sono arrivate soddisfazioni. Di fronte, ci sarà un avversario tutt’altro che irresistibile, che quest’anno ha conquistato due sole vittorie ed incassato ben 6 sconfitte. I lupi biancoverdi, inoltre, segnano poco e subiscono tanto e sembrano avversario abbordabile per i granatini di Ferraro, che in questo torneo anche quando sono usciti sconfitti hanno comunque sempre lottato e raramente hanno sfigurato dinanzi a compagini più quotate ed attrezzate (su tutte, la capolista Roma, superata per 2-1 un mese addietro al “Figliolia”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *