Il miracolo di Claudia Cretti si è avverato. A 133 giorni di distanza da quella maledetta caduta adesso la sua vita può davvero ricominciare. Trovando il plauso di chi, in questo lungo periodo fatto d’attesa e speranze, non l’ha mai lasciata sola. La ciclista vittima di una terribile caduta nel corso dello scorso Giro Rosa, nella tappa che finiva a Baronissi, è tornata in sella.

La 21enne bergamasca era stata ricoverata in condizioni gravissime il 7 luglio scorso nel reparto di neurorianimazione dell’ospedale Rummo di Benevento e sottoposta a due interventi chirurgici dopo l’incidente verificatosi in una discesa affrontata a 90 chilometri orari. Nella lunga degenza si sono alternati momenti di grande speranza ad altri di preoccupazione. Ma, adesso, la sua vita può davvero ricominciare. Facendo sorridere anche gli appassionati di ciclismo della provincia di Salerno, accorsi in massa al traguardo della città irnina la scorsa estate per assistere all’arrivo della tappa della corsa, che vissero momenti di terrore apprendendo la notizia dell’incidente che mise a repentaglio la vita di Claudia Cretti.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *