DI NICOLA LANZILLI

“Con il coraggio di osare, continua a farci sognare” chiede la Curva Sud Siberiano, gremita anche in occasione della sfida ad alta quota con la Cremonese. Una richiesta accolta solo in parte dalla squadra di Bollini, che a far sognare la sua gente ci ha provato, onorando la scenografia d’inizio partita. Una cascata di coriandoli granata ha accompagnato l’ingresso in campo con un messaggio, “Vinci per noi“, che ha rappresentato l’esortazione degli oltre 11mila dell’Arechi. Il pari non ha fatto sfumare gli applausi finali riservati ai calciatori al termine di 90 minuti intensi anche sul piano del tifo. Cori incessanti e sciarpate, con nel mezzo il ricordo di Lino Trezza, supporter granata scomparso un anno fa nella tragedia del porto di Salerno. Uno striscione anche per il piccolo Giovannino. La Curva Sud Siberiano, poi, ha dimostrato di non essere indifferente dinanzi alla sventure altrui e con un “Luca non mollare” ha voluto rivolgere un incoraggiamento al tifoso della Sambenedettese rimasto gravemente ferito in occasione della sfida con il Vicenza, oggetto d’indagini per appurare le responsabilità che hanno portato l’ultrà marchigiano, adesso, a lottare per la vita.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *