Finisce ancora in pareggio, la Salernitana viene rimontata dalla Cremonese e non riesce a trovare una vittoria fondamentale in chiave playoff, sfiorando solamente un successo che avrebbe proiettato Bocalon e compagni a due soli punti dalla vetta della classifica. Forse un po’ stanca, in perenne emergenza, gli uomini di Alberto Bollini non riesco a conservare il vantaggio messo a segno da Ricci, venendo recuperati dall’ex Avellino Arini, ma uscendo tra gli incoraggiamenti del proprio pubblico (11366 gli spettatori presenti all’Arechi), per l’ennesima prova generosa.

Primo Tempo

La partita viaggia sin dalle prime battute su ritmi godibili, con entrambe le formazioni alla ricerca del vantaggio. Ci prova due volte Brighenti, prima con un sinistro radente che chiama in causa Radunovic, poi con una girata di poco a lato. La risposta granata non tarda ad arrivare, quando su corner Vitale pennella per Mantovani che trova la torsione aerea respinta sulla linea da Pesce, mentre sulla ribattuta il tap-in di Rodriguez è troppo molle. La giocata chiave arriva al 33′, Bocalon recupera palla a centrocampo e si invola verso la porta con caparbietà, scaricando per l’accorrente Ricci al limite dell’area. L’ex Perugia con la punta, in perfetto stile futsal, manda all’incrocio, facendo esplodere la Sud.

Secondo Tempo

Nella ripresa la Cremonese insegue il pari, pur senza impensierire particolarmente la difesa guidata da un Mantovani sontuoso. Il primo brivido lo regala Radunovic, che su un cross apparentemente innocuo di Renzetti, pasticcia salvandosi con l’aiuto della traversa dopo una deviazione con i pugni. Bollini inserisce Rossi per Rodriguez nel tentativo di rinvigorire l’attacco granata, ma è la formazione di Attilio Tesser a trovare il pareggio sugli sviluppi di calcio piazzato. Castrovilli batte una punizione laterale, trovando lo stacco indisturbato di Arini, che di testa fa 1-1 (27′). Da lì in poi succede poco e nulla, perché entrambe le squadre sembrano accontentarsi del pari, risultato che conferma le ambizioni di Salernitana e Cremonese di guadagnarsi un posto nella griglia playoff. Ambizioni che in base a quanto fatto vedere all’Arechi restano più che legittime.

Foto di Carlo Giacomazza

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *