accendi il tuo futuro

Sarà presentato mercoledì 29 novembre alle ore 11 il progetto sociale “Accendi il tuo Futuro”. La conferenza stampa si terrà presso la sala del Gonfalone del Comune di Salerno. Durante l’incontro con i giornalisti saranno svelate le dieci opere artistiche luminose realizzate dai giovani che hanno preso parte all’iniziativa. All’incontro prenderanno parte il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, l’assessore alle Politiche Sociali, Giovanni Savastano, il presidente della cooperativa “Fili d’erba”, Ciro Plaitano, la coordinatrice del progetto, Antonella Napoli e il dirigente scolastico del liceo Artistico “Sabatini-Menna”, Ester Andreola. Prevista anche la partecipazione dei giovani, degli esperti e degli operatori del progetto, delle docenti Elena De Pisapia e Vincenza Maresca e degli studenti della quinta C del “Sabatini-Menna”.

Per il terzo anno, le installazioni del progetto “Accendi il tuo futuro” rientreranno nella cornice di Luci d’Artista e saranno disponibili ai visitatori fino a gennaio 2018. Le opere luminose saranno esposte nel piazzale Salerno Capitale (a fianco del “Grand Hotel Salerno”) e l’area espositiva sarà divisa in due aree tematiche: “L’arte e il territorio”, ideato e realizzato dai giovani del progetto “Accendi il tuo futuro”; “L’arte si illumina”, in collaborazione con il Liceo Artistico Sabatini Menna che ha diretto e curato l’ideazione della proposta.

“Accendi il tuo futuro” è un laboratorio permanente attivo da febbraio 2015 che dà l’opportunità a giovani salernitani di apprendere competenze tecniche per la progettazione e realizzazione di opere artistiche luminose da esporre in manifestazioni ed eventi. Il progetto è promosso dalla cooperativa sociale “Fili d’erba”, dall’assessorato alle Politiche Sociali e dal settore Socio-formativo del Comune di Salerno. Le opere presentano diversi fattori distintivi: ideate e prodotte interamente a Salerno, realizzate con materiali riciclabili e riciclati, a led a basso consumo energetico.

Link di riferimento:www.accendiltuofuturo.it

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *