in vino civitas inaugurazione

Nel 2016 sono stati 2836 i morti sulle strade italiane e al primo posto tra le cause c’è la distrazione (molto spesso legata all’uso degli smartphone). È uno dei dati che la dirigente della sezione di Salerno della Polizia Stradale, Grazia Papa, ha diffuso durante l’incontro con gli studenti salernitani. Promosso dall’associazione Createam, nell’ambito di In Vino Civitas, il salone del vino in corso di svolgimento alla Stazione Marittima di Salerno, il dibattito ha affrontato il delicato tema della sicurezza stradale ma anche alimentare attraverso il contributo del responsabile del Dipartimento di prevenzione dell’Asl di Salerno, Mimmo Della Porta. La tutela alimentare sarà protagonista anche della giornata di domani, domenica 3 dicembre.  Alle ore 12, invece, è previsto l’intervento del colonnello Luigi Cortellessa, comandante Carabinieri del Comando Politiche Agricole ed Alimentari che parlerà del lavoro dei militari per la tutela del comparto agroalimentare. Il programma della domenica infine prevede anche, a cura della Federazione regionale dei dottori Agronomi e forestali della Campania, il dibattito su tema: “Dalla terra al vino: le opportunità del Piano di Sviluppo rurale 2014-2020 in Campania per il settore vinicolo”.

Intanto già tantissimi hanno approfittato della prima giornata di apertura della manifestazione per percorrere il cammino degustativo offerto da cinquanta prestigiose aziende vinicole italiane provenienti da diverse regioni Italiane (oltre che dalla Campania, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Sicilia, Marche, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Piemonte) che hanno scelto di presentare le loro migliori produzioni all’interno della Stazione Marittima di Salerno. Per ogni impresa presente si è celebrato anche un simbolico matrimonio con l’artigianato artistico salernitano. I ceramisti di Vietri sul Mare hanno infatti reso omaggio di una loro produzione ai rappresentanti del mondo del vino in un brindisi simbolico che coniuga la promozione del territorio, delle produzioni enologiche e l’artigianato artistico di qualità. In esposizione anche uno speciale tavolo disegnato dall’architetto salernitano Alfredo Galdi che ispirandosi ai materiali e alle forme di Zaha Hadid, l’archistar che ha disegnato la stazione marittima di Salerno, ha costruito un piano d’appoggio di design. Il Salone sarà aperto domani, domenica 3 dicembre dalle 12 alle 21 ed il lunedì 4 dicembre dalle 10 alle 18. Al percorso enologico si accompagnerà anche un parallelo cammino degustativo che vedrà al lavoro anche l’associazione Ristoratori di Vietri sul Mare.

In vino Civitas avrà anche uno scopo benefico a favore della sezione di Salerno dell’Aid, l’associazione italiana Dislessia. Nel corso dell’evento sarà, infatti, possibile acquistare dei calici Bormioli –Rocco (sponsor evento) in una confezione da sei al prezzo complessivo di 10 euro. Parte del ricavato sarà utilizzato per l’acquisto di strumenti e attrezzature dell’Aid di Salerno, presente al Salone del Vino con un proprio stand, dove verranno presentate le attività in corso sul territorio salernitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *