di SABATO ROMEO

Un gol storico. Entra di diritto nella storia Alberto Brignoli, portiere del Benevento finalmente non più a quota zero in classifica. Le streghe però devono dire grazie al proprio numero uno, autore di un gol tanto bello quanto importante, fermando il Milan e regalando una gioia unica al pubblico del “Vigorito“.

Nella storia

Sedici anni dopo dunque, la serie A riabbraccia un nuovo portiere goleador. Per ritrovare un gol di un estremo difensore nel massimo campionato italiano bisogna ritornare al primo aprile 2001 quando Massimo Taibi fece esplodere il “Granillo” firmando il pari in extremis della sua Reggina con l’Udinese. Meglio ancora fece Rampulla, entrato nell’immaginario collettivo il 23 febbraio 1992 con la “zuccata” allo scadere che fece esplodere di gioia la sua Cremonese sul campo dell’Atalanta. Dubbio invece resterà sempre il tocco sottoporta di Francesco Toldo in un contestato Inter-Juventus. Era il 20 ottobre 2001 quando, sul punteggio di 0-1 in favore della Juventus, l’estremo difensore nerazzurro realizzò il gol del pari che venne assegnato però a Vieri per un presunto tocco della storica punta italiana. Meglio ancora fece Igor Jankole, autore di un gol direttamente da calcio di rinvio in un Torres-Banco di Roma di serie C2 nella stagione 1981-1982. E poi l’allora portiere della Cavese Antonio Efficie, ex Salernitana, rigorista designato in un Terracina-Cavese 1-4 datato 1997.

Gioia europea

Prodezze rimaste sempre nei confini nostrani. Non come Marco Amelia, autore invece di un gol pesantissimo ai tempi del Livorno. Il portiere campione del mondo nel 2006 si rese protagonista a Belgrado della prodezza che valse non solo il pari sul campo del Partizan ma anche il passaggio al turno successivo. Minuto 42’ della ripresa, punizione da sinistra di Passoni, il portiere sbuca in area, colpo di testa e palla in rete. Una gioia rivissuta oggi da Brignoli, per un gol che resterà storico per tanti motivi.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *