«Il ritiro è un modo per capire cosa stia succedendo a questa squadra». Nel lunedì sera post sconfitta di Brescia, in diretta telefonica su Telecolore, durante il programma Gol su Gol condotto da Franco Esposito, il co-patron della Salernitana, Marco Mezzaroma, fa eco al socio e cognato Claudio Lotito (leggi qui le dichiarazioni) e se possibile rincara la dose. «Le ultime due partite non mi sono piaciute assolutamente. Questo gruppo adesso deve capire cosa vuol fare da grande: vivacchiare a metà classifica, guardandosi sempre le spalle, oppure fare uno scatto in avanti», le parole del co-proprietario granata.

Un messaggio che, ha precisato lo stesso Mezzaroma su sollecitazione da studio a proposito di Alberto Bollini, «vale per tutti, calciatori e allenatore», in vista d’una partita, sabato all’Arechi alle ore 14 contro il Perugia (leggi qui l’ufficialità dell’anticipo), in cui la società aspetta una pronta risposta sul campo da parte della Salernitana. Perché il co-patron è stato chiaro: «Si può perdere, questo non è in discussione, ma il problema è come il risultato arriva. La squadra deve lottare con la ferocia agonistica che nelle ultime gare sembra venuta meno».

Una sola “parziale” assoluzione, da Mezzaroma, arriva per gli attaccanti: «Le nostre punte segnano poco? Beh, però non mi sembra che gli siano arrivati molti palloni».

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *