Immagini che difficilmente potranno essere dimenticate. La rete del portiere Alberto Brignoli che ha permesso al Benevento di conquistare il primo, storico punto in serie A ha fatto malissimo al Milan. La società rossonera sta cercando di fare scudo ai suoi calciatori e al tecnico Gennaro Gattuso per un pari amarissimo. E questa mattina il club, nella consueta rassegna stampa effettuata sul sito ufficiale, ha scacciato ulteriori fantasmi del passato. Che hanno riportato agli inizi degli anni Ottanta e allo storico blitz a San Siro di un’altra squadra campana, la Cavese, capace di sbancare la “Scala del calcio” con le reti di Tivelli e Di Michele.

«No, non è la Cavese – l’esordio del commento ad un articolo pubblicato dalla Gazzetta dello Sport -. Il Milan è stato beffato crudelmente a Benevento, dove c’è chi ha vinto di goleada e chi di strettissima misura proprio come stavano facendo i rossoneri fino al 94′. Ma oggi la squadra è in Europa e la sua classifica, pur molto deludente rispetto alle aspettative, in ogni caso non preclude obiettivi europei ai rossoneri. Tentare di trasformare le beffe dure da digerire in tragedie sportive, significa farsi prendere eccessivamente la mano. La squadra è molto contenta del lavoro che sta iniziando a fare con Rino Gattuso e le possibilità di migliorare ci sono. Il campo lo dimostrerà».

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *