Una sconfitta amara, una delusione cocente. Feyenoord-Napoli 2-1 condanna i partenopei. L’addio alla Champions League è un boccone amarissimo da mandare giù. Ci si aspettava l’impresa del Manchester City con lo Shakhtar ed invece il 2-1 degli ucraini e il 2-1 finale degli olandesi retrocedono il Napoli in Europa League.

Rimonta biancorossa

Ci mette due minuti il Napoli per mettere in chiaro le cose: Zielinski è lesto sotto porta e manda un messaggio chiaro al City. Che però crolla alla mezz’ora e regala il doppio vantaggio allo Shakhtar tramortendo a distanza i partenopei. Jorgensen di testa batte Reina e manda le squadra all’intervallo sull’1-1. Il Napoli è lento, stanco, prevedibile. Aspetta una scossa che arrivi più dal City che dai vari Mertens e Callejon ma è silenzio totale. Così sull’ultima azione della partita, St. Juste stacca indisturbato e fa secco ancora Reina per il 2-1 che condanna il Napoli.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *