luci botteghe artigiane

di FILIPPO NOTARI

Saranno inaugurati venerdì 8 dicembre alle 11 i Mercatini di Natale e il Salotto dell’Artigianato. L’iniziativa promossa dal Comune di Salerno, in collaborazione con la Camera di Commercio e le associazioni di categoria (Claai, Unimpresa, Cna, Casartigiani) arricchirà ulteriormente l’offerta della dodicesima edizione di Luci d’Artista.

Tutti i dettagli sono stati illustrati stamane a Palazzo di Città nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, l’assessore al Commercio, Dario Loffredo, il direttore Settore Attività Produttive, Alberto Di Lorenzo e i vertici delle associazioni di categoria (Claai, Unimpresa, Cna, Casartigiani – rispettivamente Gianfranco Ferrigno, Demetrio Cuzzola, Lucio Ronca, Mario Andresano).

Prezzi in ribasso

Gli stand resteranno aperti per un mese (fino all’8 gennaio 2018) e rappresenteranno un’ulteriore attrattiva non solo per i visitatori che giungeranno a Salerno ma anche per i residenti. Diverse le novità rispetto alla passata edizione. «Quest’anno, come Comune, – spiega l’assessore Loffredo – abbiamo organizzato il nostro anno zero dei Mercatini di Natale per dare la possibilità a tanti operatori e artigiani di partecipare a prezzi più contenuti. Credo sia stata una scelta importante che ci vede tra i primi comuni d’Italia a intraprendere questa strada. Di questo devo ringraziare il dirigente Alberto Di Lorenzo e tutti gli uffici che hanno lavorato in questo nuovo percorso. Questa mattina, accanto ai nostri Mercatini, inoltre, abbiamo presentato l’evento nell’evento, ovvero “B.ART – Botteghe Artigiane sotto le Luci d’Artista”, creato dalla sinergia con la Camera di Commercio e delle associazioni di categoria che hanno fornito un contribuito importante a questa iniziativa».

I luoghi e gli stand

Gli operatori che hanno partecipato al bando del Comune di Salerno (novità assoluta dell’amministrazione comunale) sono stati 62 (di cui 28 settore non alimentare, 22 alimentare, 12 hobbisti) che occuperanno gli stand dislocati tra Lungomare Trieste e Piazza Sant’Agostino.

Altre 18 “casette”, invece, saranno destinate agli artigiani che hanno aderito al progetto “B.ART – Botteghe Artigiane sotto le Luci d’Artista”. In quattro settimane si alterneranno 72 aziende che spazieranno dall’arte presepiale, alla ceramica, dai fiori, rame e gioielli, alla fotografia. Il progetto – portato avanti da Claai, Unimpresa, Cna, Casartigiani, con la collaborazione del Comune di Salerno e della Camera di Commercio – si arricchirà di quattro workshop che si svolgeranno il 15, 22, 29 dicembre e 5 gennaio sia in Piazza Sant’Agostino che a Villa Carrara.

«Offerta più ricca»

Un progetto ambizioso che, secondo il sindaco di Salerno, Enzo Napoli, potrà arricchire ulteriormente l’offerta di Luci d’Artista. «Ormai è un brand consolidatissimo – ha affermato il primo cittadino – e quest’anno stiamo riscontrando un successo ancora maggiore. Siamo riusciti ad arricchire l’offerta, abbinando all’evento una serie d’iniziative rivolte a tutti. Questo ci ha consentito di raccogliere subito dei frutti importanti: si viene a Salerno per restare in città e visitare le nostre bellezze».

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *