Ritorna a Salerno Roberto Merino. Proprio lui, il “Maradona delle Ande”, l’uomo che fece impazzire l’Arechi in quello storico Salernitana-Albinoleffe e con quel gol da centrocampo rimasto nella storia. Il trequartista peruviano, in passato anche alla Nocerina, ora è ritornato in città, facendo esplodere un tam-tam social frenetico. Vuole riprendere a correre dietro un pallone Merino e lo fa, in quella Salerno che lo ha reso celebre e nella quale il fratello ha aperto un’attività commerciale alle porte del capoluogo.

Nuova chance?

Così, dopo l’esperienza tutt’altro che positiva alla Torres, Merino ha deciso di riprendere ad allenarsi con l’Olympic Salerno, squadra impegnata nel girone F di Prima Categoria. “Roberto è un mio amico, vuole rimettersi in forma – ha spiegato il presidente del club salernitano Matteo Pisapia, che poi al quotidiano “La Città” ha spiegato – Tesseramento? Vedremo che succederà, non voglio affrettare i tempi“. Tutto è nelle mani e nei piedi di Roberto Merino, il “Maradona delle Ande” che fece impazzire l’Arechi e scrisse la storia.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *