mercatini salerno inaugurazione

di FILIPPO NOTARI

Luci d’Artista s’arricchisce di un’ulteriore offerta: da stamane sono aperti i Mercatini di Natale a Salerno. Un progetto curato dal Comune che, rispetto al passato, ha gestito direttamente l’evento. Novità che ha permesso di abbattere i costi, garantendo un servizio di qualità e diversificato. Oltre ai classici stand, infatti, quest’anno si è riusciti a organizzare – in collaborazione con la Camera di Commercio e con le associazioni di categoria (Claai, Unimpresa, Cna e Casartigiani) – il salotto dell’Artigianato che è stato allestito in piazza Sant’Agostino e a Villa Carrara.

Alla cerimonia d’inaugurazione, stamane, hanno preso parte il sindaco di Salerno, Enzo Napoli e gli assessori Dario Loffredo e Mariarita Giordano che hanno effettuato un giro tra i mercatini allestiti su Lungomare Trieste e a Piazza Sant’Agostino. «Con l’inaugurazione degli stand – ha spiegato il primo cittadino di Salerno – si completa il ciclo delle attrazioni di Luci d’Artista. Oltre ai mercatini abbiamo la ruota panoramica, il presepe di sabbia, la mostra di Leonardo e tanti altri eventi che garantiscono un’offerta differenziata. Salerno in passato veniva percepita come città dove andare per spostarsi, mentre ora si viene a Salerno anche per restare. Questa è la grande inversione di tendenza rispetto a qualche anno fa».

Per la dodicesima edizione, inoltre, il Comune è riuscito a gestire direttamente l’organizzazione dei mercatini, garantendo tariffe più basse per gli operatori. «È stato un lavoro immane – spiega Loffredo – ma siamo riusciti nell’intento di abbattere del 50% i costi. Penso sia un patrimonio da preservare anche per le edizioni future. Inoltre abbiamo arricchito l’offerta, organizzando il Salotto dell’Artigianato. Questa è la dimostrazione che Salerno è una città matura e, tutti insieme, possiamo costruire la Salerno del buon vivere».

Gli stand resteranno aperti per un mese (fino all’8 gennaio 2018) e rappresenteranno un’ulteriore attrattiva non solo per i visitatori che giungeranno a Salerno ma anche per i residenti. Gli operatori che hanno partecipato al bando del Comune di Salerno sono stati 62 (di cui 28 settore non alimentare, 22 alimentare, 12 hobbisti) che occuperanno gli stand dislocati tra Lungomare Trieste e Piazza Sant’Agostino. Altre 18 “casette”, invece, sono state destinate agli artigiani che hanno aderito al progetto “B.ART – Botteghe Artigiane sotto le Luci d’Artista”. In quattro settimane si alterneranno 72 aziende che spazieranno dall’arte presepiale, alla ceramica, dai fiori, rame e gioielli, alla fotografia. Il progetto si arricchirà di quattro workshop che si svolgeranno il 15, 22, 29 dicembre e 5 gennaio sia in Piazza Sant’Agostino che a Villa Carrara.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *