Bocalon Salernitana

di STEFANO MASUCCI

Salernitana-Perugia 1-1 (clicca qui per leggere il resoconto del match), ecco di seguito le pagelle granata:

Radunovic 6. L’entrata in ritardo di Di Carmine lo manda ko dopo pochi minuti (22’pt Adamonis 6,5. Sollecitato in diverse occasioni dalle punte avversarie. Nulla di trascendentale ma risponde sempre presente, provvidenziale nel finale con un salvataggio di coscia su Han, prima della beffa di Buonaiuto).

Pucino 6. L’ex Vicenza inizia alla grande, pare, sempre a suo agio nel ruolo di centrale nella difesa a tre. Esce spesso in bello stile palla al piede, ma a tempo scaduto fa sfilare via Buonaiuto. Sulla rete del perugino c’è però anche la complicità di Gatto.

Schiavi 6. Subito ammonito in occasione dello scontro tra Di Carmine e Radunovic per un parapiglia con un avversario, deve contenere la sua foga. Diverse chiusure determinanti,

Mantovani 6. Non ha particolari colpe sul gol, tiene bene la posizione senza soffrire nella sua zona di competenza.

Gatto 5. Come sempre nelle ultime uscite, non convince appieno. Difficilmente riesce ad attaccare il fondo, e quando lo fa pasticcia sul più bello. Nel finale si dimentica la diagonale e non chiude sull’inserimento del solitario Buonaiuto.

Signorelli 5. Nel primo tempo non dispiace, seppur sbagli tanti appoggi. Nella ripresa cala vistosamente, sia dal punto di vista fisico che sotto quello mentale. Un suo tentativo di dribbling in mezzo al campo innesca un contropiede pericolosissimo per il Perugia.

Ricci 5,5. Malino nel primo tempo, meglio nella ripresa. Soffre la mancanza di un mediano in mezzo al campo e quindi può lanciarsi di meno in avanti per cercare qualche giocata utile in zona gol.

Vitale 5,5. Dopo il periodo da centrale difensivo, non sembra essere l’esterno di un tempo. Sbaglia un’infinità di appoggi, si ostina in dribbling rischiosi e attacca raramente il fondo.

Sprocati 6. Fatica a entrare in partita, ci prova nel primo tempo con un paio di tentativi da fuori che non impensieriscono il portiere avversario. Si accende però nella ripresa, con una giocata spacca-partita. L’assist al bacio per Bocalon che deve solo spingere in rete.

Rodriguez 5. Viene scelto da Bollini come perno dell’attacco, ma a parte qualche spizzata di testa non riesce a combinare nulla di buono. Mai pericoloso (11’st Rossi 5,5. Il suo ingresso permette a Bocalon di avvicinarsi alla porta, come in occasione del gol. Lui di fatto, però, non riesce mai ad accendersi).

Bocalon 6,5. Sciupa una chiara occasione da gol nel primo tempo, troppo debole il mezzo pallonetto a superare Nocchi. Per quasi un’ora gioca troppo lontano dalla porta, con l’ingresso di Rossi staziona maggiormente in area di rigore e piazza la zampata che decide il match (42’st Minala sv).

All. Alberto Bollini 5. Una brutta Salernitana vede sfumare una vittoria forse immeritata in extremis. Il cuore questa volta non basta, la sua squadra nelle ultime tre gare ha fatto una fatica pazzesca a giocare a calcio. Il rientro di Sprocati non può bastare a togliergli le castagne dal fuoco.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *