salernitana fabiani

“Oggi la squadra ha messo in campo la giusta  cattiveria, merito del cambio in panchina che dà sempre qualche stimolo in più”. Così il ds Fabiani ha sottolineato come la Salernitana abbia affrontato la sfida di Chiavari con l’Entella col giusto piglio, grazie soprattutto alla scossa derivata dall’arrivo di Colantuono. Fabiani ha poi proseguito analizzando a 360 gradi il match dei granata: “Adamonis è stato decisivo in diverse occasioni, non solo sul rigore, ma non sono sorpreso. Già in altre gare ha dimostrato il suo valore. Conquistati tre punti importanti su un campo difficile, sono felice di come i ragazzi hanno approcciato la partita. Avevano tutti grande voglia di mostrare il loro potenziale al nuovo tecnico. Devo ammettere che oggi gli episodi sono stati a noi favorevoli, a parte il rigore e l’espulsione a mio avviso generosi. Avesse realizzato il pareggio, l’Entella, probabilmente sarebbe stata un’altra partita, ma va bene così. Mancano due gare prima della sosta nella quale Colantuono avrà il tempo di inculcare ai ragazzi il suo credo calcistico. Mercato? Siamo 30 e resteremo 30. Chiedo a voi giornalisti di non abboccare ai giochetti dei procuratori o chi per esso che inventano trattative solo per sponsorizzare i loro assistiti. Tutti noi dobbiamo tutelare il patrimonio comune che è la Salernitana”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *