Tre schiaffi alla crisi e alle critiche. Torino-Napoli 1-3 permette ai partenopei di ritornare di nuovo in vetta complice lo scivolone interno dell’Inter. Una prova di forza di un Napoli ritornato quasi impeccabile, bravo a sbloccare il match in avvio con Koulibaly e far crollare le labili certezze difensive del Torino. Le prodezze di Zielinski e di Hamsik (entrato nella storia eguagliando Maradona) abbattono i granata e permettono ai partenopei di gestire non senza patemi nella ripresa. Il gol di Belotti (Reina non impeccabile nella circostanza) agita un finale fatto di speranze per i piemontesi anche in virtù dei clamorosi errori di Zielinski e Mertens sotto porta. L’infortunio di Ljaijc lascia il Torino in dieci e spegne definitivamente i sogni di rimonta, permettendo al Napoli di festeggiare i tre punti e il ritorno in vetta.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *