È arrivato con i compagni di squadra del Benevento, ma gli occhi dei presenti nella hall dell’hotel Mec di Paestum erano tutti per lui. In fondo per Massimo Coda essere all’ombra dei Templi è un po’ come tornare a casa. Il centravanti di Cava de’ Tirreni che ha salutato la Salernitana la scorsa estate dopo due campionati d’altissimo livello è fra i premiati degli “Italian Sports Awards”, la manifestazione che si sta tenendo in questi minuti nella perla della provincia Sud di Salerno. “Mi è dispiaciuto tanto l’esonero di Bollini, sono convinto che sia stato fortunato. Ma la Salernitana sta disputando un ottimo campionato, sono convinto che si può puntare ai playoff. Colantuono? È un allenatore di spessore, è quello che volevano i tifosi sin dai tempi in cui c’ero io”. Il compito di non far dimenticare i suoi gol è passato a Bocalon: “Riccardo sta facendo ottime cose, ha iniziato benissimo. Adesso deve stare solo tranquillo con la testa perché ha le qualità per fare bene”, il commento prima dell’abbraccio con il centravanti granata. Inevitabile, poi, pensare al mercato che aprirà di qui a qualche settimana: “Non ci voglio pensare, vedremo cosa accadrà”, ha glissato Coda che non si è espresso neanche sull’ipotesi di un ritorno a Salerno: “Non mi fate sbilanciare…”, la chiusura con un sorriso prima di abbracciare il dirigente granata Alberto Bianchi.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *