Salernitana-Foggia non potrà essere una partita come le altre per Fabio Mazzeo. Salernitano doc del quartiere Torrione, l’attaccante dei satanelli salterà l’incontro dell’Arechi, quello che sarebbe valso il suo “ritorno a casa”, a causa di un infortunio che lo sta tenendo fuori da un po’ di tempo. Non ci sarà, dunque, la sfida del cuore per la punta cresciuta nel settore giovanile del cavalluccio marino che un’avventura 2.0 in granata l’ha sfiorata qualche anno fa. Era il campionato di Prima divisione, quello cominciato con il ribaltone in panchina che scrisse l’addio di Mario Somma e l’arrivo di Leonardo Menichini e terminato con il ritorno in cadetteria. Mazzeo incontrò il ds Fabiani in un noto ristorante della zona orientale per definire un accordo trovato ma poi saltato a causa delle difficoltà che il calciatore (che successivamente si legò al Benevento) a liberarsi dal Perugia titolare del suo cartellino.
Di acqua sotto i ponti da allora n’è passata tantissima e, adesso, Mazzeo è diventato il calciatore simbolo di un Foggia che giovedì non potrà contare sulle sue prestazioni. Il bomber ieri sera ha partecipato agli “Italian Sport Awards”, la settima edizione dell’evento in cui ha ricevuto un riconoscimento per quanto fatto con la maglia rossonera nella passata stagione. Inevitabile parlare del match ormai all’orizzonte: “Non ci sarò e mi dispiace”, il laconico commento di Mazzeo che pensa già al futuro. “Dalla prossima settimana mi rimetterò al lavoro per segnare i gol per portare il Foggia alla salvezza”.
Bocca cucita, invece, per Antonio Vacca. Il centrocampista del Foggia ha ritirato un premio alla manifestazione tenutasi ieri sera presso l’hotel Mec a Paestum ma, seguendo il silenzio stampa imposto dalla società, non ha rilasciato dichiarazioni.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *