Il “siparietto” si è consumato nel bel mezzo della cena di Natale del Salerno Club 2010. «L’augurio è che la nostra beneamata Salernitana possa raggiungere traguardi sempre più importanti», ha detto il ds granata Angelo Fabiani. In sottofondo un tifoso ha aggiunto: «Eh, direttore… E quando?». Il dirigente romano non ha fatto finta di non sentire. Anzi, si è rivolto a lui e ha subito replicato: «Quando? Sai, a sfasciare ci vuole un secondo. A rifare le cose ci vuole tanto. Io non ho mai sfasciato nulla, sono sempre stato chiamato per ricostruire, quindi datemi un po’ di tempo», le parole di Fabiani.

In tanti, con in testa il governatore della Campania, Vincenzo De Luca (clicca qui), hanno partecipato al tradizionale appuntamento pre-natalizio organizzato al “Non ti pago” dal Salerno Club 2010 guidato da Salvatore Orilia, con – tra gli altri – il vicepresidente esecutivo Rosario Camaggio, l’altro vice Alberto Barbato, il segretario Michele Pecoraro, l’economo Massimo Gennatiempo, l’addetto stampa Andrea Criscuolo  (co-conduttore con Enzo Sica del programma Tifosissimi in onda ogni giovedì sera su Telecolore), e ancora Antonello Salvatelli, Girolamo Barbato, Vittorio Ruggero, Lello Sica, Sergio, Oreste Cantillo, Vincenzo Sessa, Alfonso D’Andria, Pierpaolo Cirota, Rosario Pompa, Bruno Voto, Peppe Ardovino, Cesare Giliberti, Andrea Ferraiuolo, Nicola De Felice, Mimmo De Maio, Andrea De Simone, Antonio D’Alessio, Dino De Simone, Donato Pessolano, Gianpiero Scarantino, Guglielmo Cafarelli, Graziano Marotta, Massimo Rotondi, Franco Lembo, Franco De Sio, Giovanni  Sparacino, Mario Crispo, Angelo Sguazzo, Clemente Celano, Cosimo Mucciolo (dalla Germania), i fratelli Johnny e Alessandro Sessa, Matteo e Luigi Castaniere.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *