Finalmente il sereno. Termina la lunga querelle sullo stadio San Paolo fra il comune di Napoli e la SSC Napoli. L’amministrazione comunale ha infatti reso noto di aver approvato lo schema di transazione fra le parti in riferimento ad alcune stagioni agonistiche fino al 2015. La SSC Napoli ha incassato 3 milioni di euro circa, compensazione tra  le tante spese effettuate (spicca il saldo dell’installazione dei tornelli nel lontano 2005) e il versamento del canone già prestabilito. Tutto risolto, De Laurentiis e De Magistris viaggiano finalmente a braccetto per il bene del “San Paolo”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *