di SABATO ROMEO

Voglia di punti. Non pensa al diventare Campione d’inverno Bruno Tedino, tecnico di un Palermo in vetta al campionato di serie B e con tutte le intenzioni di chiudere col sorriso il proprio 2017. In conferenza stampa il tecnico rosanero ha presentato la sfida di domani con la Salernitana, match considerato ostico da Tedino dopo l’arrivo di Stefano Colantuono sulla panchina granata. “Domani ci attende una sfida difficile – ha spiegato il coach dei siciliani – Il match con la Salernitana porta con sè delle incognite e delle difficoltà. Con l’arrivo di Colantuono sono scesi in campo sempre col 4-2-3-1 ma non so se lo confermeranno anche domani. Sono però una squadra importante, con grande velocità d’esecuzione, molta gamba e grandi qualità. Dopo il cambio di allenatore hanno messo in piedi due prestazioni importanti, anche con il Foggia in cui hanno perso malamente hanno dominato costruendo tanto”.

Incognite e timori dunque, da scacciare con una super prestazione riscattando il pari di Cesena. “Nelle ultime settimane non abbiamo concretizzato la grande mole di gioco creata – ha spiegato Tedino – Al “Manuzzi” meritavamo di essere in largo vantaggio all’intervallo ma non ci siamo riusciti. Dobbiamo pensare però a creare gioco e a continuare su questa squadra. Domani ci sono punti pesanti in palio e abbiamo fame di riscatto”. Voglia di successo che passa però anche dall’incognita Nesterovski e non solo. “Ilja sta bene – ha rassicurato Tedino – Ieri ha riposato ma è considerato recuperato. Se giocherà domani? Non lo so, non ha i novanta minuti nelle gambe e poi c’è La Gumina che è in grande forma e sta facendo bene. E’ un dubbio di formazione che scioglierò solo domani, così come mi riservo ancora qualche ora per valutare le condizioni di Murawski, Chochev e Gnahorè, debilitati dal troppo utilizzo”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *