di SABATO ROMEO

Freddo, poco bello ma cinico. Crotone-Napoli 0-1 consacra i partenopei Campioni d’Inverno. Basta uno squillo di Marek Hamsik in una serata non facile per gli azzurri, poco brillanti e leggeri in più di una circostanza per espugnare lo “Scida”. Tre punti d’oro che permettono agli uomini di Sarri di volare a +4 sulla Juve e a +8 sull’Inter.

La partita è un lento ma continuo dominio azzurro. Il Crotone si difende con linee strette e un atteggiamento fin troppo accorto. Fatto sta che Reina tocca il pallone solo con i piedi mentre Budimir e Trotta si trasformano in maratoneti sotto scacco. Il Napoli aspetta, controlla e quando può accelera: al 17′ Allan chiude un lungo triangolo con Jorginho e Hamsik liberando proprio lo slovacco: il sinistro del capitano è imparabile e vale sia il vantaggio azzurro che il gol numero 117 in maglia partenopea. Chi si aspetta una reazione del Crotone resta però tradito dal continuo atteggiamento conservativo dei pitagorici. Il Napoli controlla senza patemi, sfiorando il raddoppio con Callejon prima e Insigne poi, quest’ultimo fermato da un super Cordaz.

La ripresa si apre con un Crotone molto più autoritario e pericoloso. Stoian mette i brividi a Reina con una fucilata dalla distanza. Il Napoli perde concentrazione e distanze e trema sull’errore di Reina che spalanca la chance del super gol a Trotta, deviato però dal riflesso dello spagnolo. Il pericolo scuote gli ospiti con Insigne, in ombra, che trova la traversa a sputare fuori il suo classico tiro a giro. Il Crotone non è bello ma sa essere pungente: Crociata, appena entrato, si fa spazio centralmente e conclude dalla lunga distanza chiamando Reina al super intervento. Sarri corre ai ripari ed inserisce Diawara per Jorginho e Rog per Mertens quasi fiutando il pericolo. Cordaz è superlativo su Diawara, il Napoli non si scopre e rischia (tanto) sull’intervento scomposto di Maggio negli ultimi secondi. Il Var non interviene e lascia al Napoli il titolo di Campione d’Inverno.

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *