breda salernitana-perugia

Ancora panchine bollenti in serie B. Capodanno di riflessione a Perugia, dove è in bilico la posizione del tecnico Roberto Breda. L’ex allenatore e bandiera della Salernitana rischia l’esonero, dopo esser subentrato a Federico Giunti. La società umbra si attendeva infatti una svolta che fin qui non è arrivata e così i primi giorni del 2018 potrebbero portare a un altro clamoroso ribaltone. Totale.

Sì, perché l’ipotesi – già paventata – di un ritorno di Giunti, ancora sotto contratto, non sembra convincere patron Santopadre, il quale – come rivela il sito del giornalista Antonello Ferroni – starebbe pensando a due nomi eccellenti per un’eventuale successione di Breda. Il primo è Mimmo Di Carlo, un mese fa vicino alla Salernitana prima che scegliesse Stefano Colantuono. Il secondo è Andrea Mandorlini, l’allenatore che proprio a Salerno nel 2011 con il suo Verona strappò la promozione in B a Breda. Il Perugia ha fatto sapere che se ne riparlerà intorno al 4 gennaio, ma difficile pensare che in queste ore qualcosa non si stia muovendo.

 

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *