potenza-cavese

Grande entusiasmo oggi al “Viviani” per Potenza-Cavese, il big match del girone H del campionato di serie D, andato in scena in una cornice di pubblico d’altra categoria. Passione e sfottò da entrambe le parti, che hanno reso ancor più avvincente la sfida tra le prime due della classe.

 

Gli oltre 500 tifosi metelliani, accorsi in Basilicata per sostenere la squadra blufoncè, hanno trovato un clima tutt’altro che ospitale ma hanno tifato incessantemente per novanta minuti. Speranzosi di centrare una vittoria che avrebbe significato sorpasso ai danni proprio dei lucani, gli ultras cavesi hanno colorato il proprio settore con sciarpe e bandiere, tenendo testa al caloroso e numeroso pubblico di casa. Entusiasmo alle stelle, con l’accensione di qualche torcia nel settore blufoncè dopo la doppietta di Manzo, che per diversi minuti ha fatto sognare la torcida metelliana.
Dopo il pareggio firmato da Franco, invece, la curva potentina ha fatto sentire forte la propria voce, cercando anche di spingere il Leone rossoblu alla vittoria. Tuttavia, la gara si è chiusa in parità, lasciando spazio agli ultimi sfottò post match. Oltre al classico “Chi non salta…“, intonato già al momento dell’ingresso dei cavesi nel settore loro riservato e ripetuto a più riprese durante la partita, la torcida rossoblu ha voluto stuzzicare i supporters blufoncè. Dalla curva di casa, infatti, è partito il coro “Come Salerno, voi siete come Salerno“, che ha scatenato la pronta reazione degli ultras metelliani, i quali hanno risposto con fischi di disappunto, seguiti poi da cori contro la città di Potenza.

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *