potenza-cavese

La Cavese manca il sorpasso in vetta alla classifica del girone H di serie D. Gli uomini di Bitetto pareggiano 2-2 sul campo della capolista Potenza. Un match ricco d’emozioni e giocato in una cornice di pubblico d’altra categoria (6mila spettatori sugli spalti del Viviani, di cui 600 provenienti da Cava de’ Tirreni). Partono meglio i padroni di casa che, spinti dalla torcida rossoblu, trovano il vantaggio al 12′ con Guaita. La reazione della Cavese è rabbiosa: i metelliani riescono a prendere le misure alla capolista del girone H e, nel giro di pochi minuti, ribaltano il risultato con una doppietta di Manzo. L’attaccante blufoncè prima è abile sugli sviluppi d’un calcio di punizione battuto da De Rosa (29′). E poi, quattro minuti dopo, manda in visibilio gli oltre 600 cuori giunti a Potenza dalla città dei portici con una splendida punizione.

Nella ripresa i lucani si riversano nella metà campo della Cavese per provare a riacciuffare il pari. Gli ospiti tengono bene il campo e riescono a limitare i danni. Ma al 25′ il Potenza trova il gol del pari con una straordinaria rovesciata di Franco che riporta il match in parità. Sul 2-2 i blufoncè restano in dieci per l’espulsione di Gorzegno, seguita tre minuti dopo da quella di Diop sul fronte lucano. Le due squadre, entrambe in dieci uomini, tentano il tutto per tutto. Ma il match del “Viviani” non si schioda più dal 2-2. Il Potenza resta in vetta al girone H di serie D, conservando un vantaggio di un punto sul Cerignola e due sulla coppia formata da Cavese e Altamura.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *