tifosi salernitana frosinone

Una media spettatori così alta non si registrava dalla stagione 2006/2007, quando in Serie B c’erano formazioni del calibro di Napoli e Juventus. A fine girone di andata i dati delle presenze sugli spalti fotografano una situazione in costante crescita, come testimoniato dall’inchiesta realizzata dalla Gazzetta dello Sport e pubblicata stamane.

Al giro di boa sono, infatti, 7.054 le presenze medie sugli spalti degli stadi della cadetteria, oltre 80mila in più rispetto a un anno fa. Numeri in continuo miglioramento, dovuti anche al “ricambio” tra neopromosse e retrocesse, (Parma, Foggia e Venezia hanno portato 345mila unità rispetto alle 207mila di Pisa, Vicenza e Trapani). Al contrario Palermo, Empoli e Pescara non sono riuscite a compensare le perdite per le promozioni in Serie A di Benevento, Verona e Spal. Curioso il caso dei rosanero, primi in classifica ma solo undicesimi nella speciale graduatoria in virtù anche di una situazione societaria poco serena. Regina della cadetteria è il Bari, che nonostante un numero inferiore di abbonati può contare sulla spinta media di oltre 18mila tifosi, mentre la Salernitana è una delle quattro squadre a chiudere il girone di andata sopra quota 10mila, a un migliaio circa dal podio, composto da Bari, Cesena e Parma. Menzione speciale per il Frosinone, che dopo aver inaugurato il nuovo stadio ha visto schizzare la propria media spettatori, passata da circa a 6mila a quota 9mila.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *