di SABATO ROMEO

Una dichiarazione di fuoco, tra lo sprone e l’apertura ad un addio già nell’aria. Il futuro di Moses Odjer alla Salernitana resta un’incognita, un rebus tutto da decifrare. Sul ghanese, scivolato nelle gerarchie di Bollini prima e in seconda fila nelle preferenze di Colantuono poi, ci sono vigili gli occhi di Novara, Cesena e Cremonese. Tutte appaiate ma non ancora convinte in toto dall’ex Catania, rinviando di giorno in giorno i primi passi concreti per una trattativa. Si aspetta che il mosaico del mercato si completi da sè, con la cessione al Frosinone del cesenate Konè e quella sempre più probabile del grigiorosso Cavion al Bologna ad aprire magari spiragli importanti. Intanto per uno degli acquisti più esosi dell’era Lotito il futuro resta tutto da scrivere.

Permanenza possibile?

A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato direttamente il ds granata Fabiani che, attraverso le colonne del quotidiano “Il Mattino“, ha giudicato così la prima parte di stagione del ghanese: “Ha avuto un’involuzione importante. Non vedo più in Moses quel motorino capace di far pressing per tutto il campo. Mi auguro si rimetta presto sulla retta via altrimenti esistono i fogli di via”. Un messaggio chiaro, limpido. Ora o mai più, per Moses Odjer è giunta l’ora del giudizio.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *