di SABATO ROMEO

Weekend col sorriso per l’ASD GRIFONI. La selezione maschile vince ed allunga in classifica nel campionato di Serie D. Per la femminile importante successo nello scontro diretto salvezza nel campionato di Prima Divisione.

Vittoria col fiatone per la selezione maschile dell’ASD GRIFONI. La squadra giffonese ha superato al tiebreak G.S.VV.F.D. Padula in una gara dalle mille emozioni (18-25, 25-13, 25-18, 23-25, 15-11 i parziali). Una gara ostica per gli uomini di Peduto, bravi a rimontare lo svantaggio iniziale e nel mantenere calma e lucidità nel tiebreak dopo un quarto set scivolato via per un episodio controverso.

Il successo finale però regala due punti d’oro ai grifoni, ora a più quattro sulle dirette concorrenti. Peduto lancia dall’inizio Cantarella e Minelli rispettivamente nei ruoli di palleggiatore  e opposto. Pepe-Catone è la coppia di centrali, mentre Donnarumma e Cataldo sono gli schiacciatori. Tedesco agisce da libero. I locali però non partono col piede giusto, incassando un parziale iniziale che decide il corso del set. Peduto getta nella mischia Volpe e Gubitosi ma il risultato non cambia, con il 18-25 finale che vale il primo set perso in casa dai grifoni. La reazione dei giffonesi è furente: dopo un brutto 0-3 iniziale, i neroverdi mettono a segno un parziale di 7-0 che rovescia il risultato e fa da apripista al 25-13 che pareggia il computo dei set. Padula non molla e nel terzo parziale riesce a rimontare l’allungo iniziale dei giffonesi. Sul 18-18 i muri di Catone e Volpe, unite alle schiacciate di Minelli permettono però ai grifoni di mettere a segno lo strappo decisivo e passare in vantaggio. Stessa musica nel quarto set, con un duello senza esclusioni di colpi. I grifoni sono costretti ad inseguire sin dall’inizio, riacciuffando gli ospiti prima sul 15-15 e riportandosi in scia nonostante un 16-21 che sa di condanna. Sul 22-23 per gli ospiti, una controversa chiamata arbitrale indirizza il set in favore di Padula e costringe l’Asd Grifoni al tiebreak per la seconda volta in stagione. I giffonesi si ricompattano e volano sul 5-0. Padula è dura a morire e riesce a riportarsi sull’11-11. Il timeout chiamato da Peduto riordina le idee e permette a Cantarella e compagni di volare sul 15-11 finale e chiudere il girone d’andata in vetta al campionato.

Successo anche per la femminile

Parte col sorriso il 2018 per la selezione femminile. La squadra giffonese ha battuto con un rotondo 3-0 il Fortuna Village Xenia in uno scontro diretto delicato per la classifica. Una vittoria importante che tira fuori dalle sabbie mobili della classifica le ragazze di Speranza ora a quota sei punti.

Speranza deve fare i conti con le defezioni dell’ultim’ora: Montella (febbre) e Volpe (affaticamento muscolare) sono costrette ad alzare bandiera bianca.  Dall’inizio ci sono Alessandra Mazzotti nel ruolo di palleggiatrice, De Sio in quello di opposto. Vecchione-Della Rocca sono le centrali e Guaccio-Mellone sono le schiacciatrici con Federica Mazzotti nel ruolo di libero. Le locali approcciano bene al match, con trame di gioco precise e meccanismi molto più rodati rispetto alle ultime uscite del 2017. Dopo un lungo botta e risposta, Guaccio e compagne riescono a portare a casa un’ottima striscia di punti che permette di volare sul 25-18. Stessa musica nel secondo set, con le giffonesi che nel momento topico del parziale mettono in campo lucidità e cattiveria agonistica per staccare le avversarie sul 18-16 e portare a casa il secondo set grazie anche alle zampate decisive di Vecchione. Nel terzo set il prezioso lavoro in ricezione e i centimetri di Della Rocca permettono alle ragazze di Speranza di volare sul 24-19. Dopo ben cinque match-point sprecati però arriva il 26-24 che chiude la partita e permette ai Grifoni di festeggiare il secondo successo stagionale.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *