“A Salerno troveremo un pubblico da serie A”. La firma al messaggio è illustre: Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia prossimo avversario della Salernitana all’Arechi, teme la torcida granata. Da calciatore, infatti, “super Pippo” ha conosciuto quanto la spinta del “principe degli stadi” può condizionare il risultato: nella stagione 1998/’99 la sua Juventus uscì sconfitta contro i granata in un match ancora ricordato dagli aficionados dell’ippocampo e non solo per la “magia” di David Di Michele che permise a Marco Di Vaio di siglare il gol vittoria che alimentò le speranze salvezza della truppa guidata da Francesco Oddo.
Il trainer dei lagunari – che in queste ore stanno svolgendo un mini-ritiro per preparare la prima sfida del 2018 – ha sottolineato la difficoltà del match tramite la pagina Facebook del Venezia, in un breve messaggio. Ma carico di significati: “Finalmente si riparte. Siamo pronti e carichi al punto giusto. Quando le prestazioni ci sono, prima o poi arrivano anche i risultati. Sono sereno anche se a Salerno troveremo un pubblico da serie A – ha spiegato Inzaghi -. Il Venezia dovrà fare una grande partita per portare a casa i tre punti in palio e come al solito ci proveremo per tutti i novanta minuti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *