melià hotel calciomercato

di FILIPPO NOTARI

MILANO – Le porte del Melià Hotel girano veloce. Quasi a voler indicare che il tempo sta per scadere. Alle 23 di questa sera calerà il sipario sulla fiera dei sogni. Ed è per questo che la hall della struttura alberghiera di Milano fa registrare il tutto esaurito. «Erano anni che non si vedeva così tanta gente», osservava ieri pomeriggio un assiduo frequentatore del calciomercato, evidenziando come questa sessione invernale sia stata molto intensa e caratterizzata da diversi affari (soprattutto in serie B dove il Parma ha recitato il ruolo di regina). Attese confermate anche nell’ultimo giorno di trattative: da stamane l’albergo di via Masaccio è diventato la seconda casa per la maggior parte delle società professionistiche. Tanti i volti noti del calcio italiano presenti al Melià Hotel: presidenti, direttori sportivi, agenti e finanche qualche calciatore intenzionato a curare in prima persona la propria posizione. Ce n’è per tutti i gusti.

Man mano che il tempo diminuisce, l’attesa cresce. E la hall si riempie sempre più. Ché è lì, al piano terra dell’albergo, che avvengono i primi contatti. Ci si avvicina, ci s’incontra. Si propone. E, se interessati, s’intavola la trattativa. Magari sorseggiando un caffè al bar o consumando uno snack. C’è anche chi preferisce allontanarsi dal Melià, approfittando della pausa pranzo o di una cena anticipata per parlare di mercato lontano da orecchie indiscrete. Spostandosi poi al primo piano, salendo la lunga scalinata bianca che conduce all’area riservata alle società. Scene che nell’ultimo giorno di mercato si ripetono all’infinito. Per provare a realizzare il colpo prima del gong finale. Ché la fiera dei sogni è uno dei momenti più attesi dai tifosi d’ogni squadra, ansiosi di conoscere i nuovi acquisti. Emozioni condensate in una giornata che si preannuncia lunghissima. Al Melià Hotel è già partito il conto alla rovescia. Ancora poche ore e poi calerà il sipario.      

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *