Minala Salernitana-Bari

di STEFANO MASUCCI 

Pescara-Salernitana 1-0, ecco di seguito le pagelle granata:

Radunovic 6. Grande intervento in uscita su Pettinari, sulla punizione di Brugman può fare poco anche se il tiro è sul suo palo.

Casasola 6,5. Altra buona prestazione dopo quella di sabato contro il Carpi. Ancora una volta tra i migliori, deciso dietro e propositivo in avanti.

Schiavi 6. Ammonito per un’entrata in ritardo su Valzania, è l’unico errore finché resta in campo (1’st Di Roberto 5,5. Colantuono lo inserisce per dare più peso in avanti, tanto fumo e troppo poco arrosto).

Monaco 5. Va sempre in difficoltà, specie quando gli avversari innescano le marce alte. Suo il fallo evitabile dal quale scaturisce la punizione che decreta la sconfitta.

Pucino 5,5. Tiene in fase difensiva, lecito però aspettarsi qualcosa in più nell’altra metà campo. Preoccupato di non lasciare troppo campo libero a Mazzotta.

Minala 5,5. Tanti, troppi errori per uno che dovrebbe essere il trascinatore in mezzo al campo. Spesso fin troppo lezioso. Calciatore da ritrovare al più presto.

Della Rocca 5,5. Da virtualmente ex a titolare, nei primi minuti non dispiace, poi subentra il lungo periodo di inattività e perde il duello con i più freschi avversari (12’st Kiyine 5,5. Un paio di spunti interessanti, da horror lo schema sull’ultima punizione).

Zito 6. Impegna Fiorillo con un bel sinistro, prova a sgroppare in contropiede, si spegne sempre sul più bello (36’st Bocalon sv).

Popesu 6. Rilanciato da esterno di centrocampo mette in apprensione Fiorillo con un cross sbagliato, dietro tiene bene le incursioni del pericoloso Yamga.

Sprocati 5. Da punta “vera” fatica parecchio, non riesce mai a far risalire la squadra, nè ad accendersi con qualche sgroppata delle sue. Anche quando ritorna sull’esterno la musica non cambia.

Palombi 5,5. Anche lui va in difficoltà senza punti di riferimento al suo fianco. Spesso si trova isolato contro la difesa abruzzese. L’impegno non manca, ma difficilmente avrebbe potuto fare di più-

All. Colantuono 5. Il 3-5-2 iniziale è tutto proiettato alla difesa dello 0-0, nella ripresa decide di osare e viene punito dalla punizione di Brugman. Inserisce troppo tardi una punta di ruolo.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *