Stangata per la Pro Vercelli, che a Salerno sabato prossimo sarà priva di ben tre calciatori. Il Giudice Sportivo, infatti, ha fermato in giornata Giglione, espulso sabato scorso, oltre a Bergamelli e Castiglia, entrambi ammoniti e già in diffida. Ma la stangata per i piemontesi arriva in seguito alle lunghe squalifiche comminate nei confronti del preparatore atletico Giorgio Bertolone (30 giugno 2018), “per avere nel campo per destinazione, al 51° del secondo tempo, colpito volutamente e violentemente con diversi pugni al volto un collaboratore della squadra avversaria procurandogli una ferita, per avere inoltre colpito con dei pugni un calciatore della squadra avversaria che, mentre era intento ad effettuare la fase di riscaldamento, interveniva per tentare di fermare la sua azione violenta; infrazione rilevata da un Assistente”. Anche il patron piemontese, Massimo Secondo, dovrà scontare una squalifica, (fino al 28 febbraio), “per avere, al termine della gara, pur non essendo inserito in distinta, all’ingresso del tunnel che adduce agli spogliatoi, assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti dell’allenatore in seconda della squadra avversaria“.

Graziato invece Colantuono, allontanato sabato scorso dall’arbitro dopo alcune proteste: il tecnico di Anzio se la cava con una diffida e sabato sarà regolarmente in panchina contro la formazione di Grassadonia e Fusco, mentre la società granata ha ricevuto un’ammenda di 5mila euro per un petardo lanciato dai tifosi salernitani nel settore occupato dai supporters pescaresi.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *